Il Libro di San Cipriano

Updated: Jun 12


Il Libro di S Cipriano



Un monaco tedesco di nome Jonas Sufurino (suppongo si tratti del nome da monaco ) un giorno diede sfogo alla sua più grande curiosità.

Salì sulla cima di un monte, nel cuore della notte e armato di coraggio urlò

" Lucifero, re dell'Averno, se davvero esisti, manifestati!"

E incredibilmente Lucifero apparve.

" Che cosa vuoi?" disse Lucifero.

Il monaco non credeva ai suoi occhi. Con un filo di voce rispose

" voglio conoscerti".

"Embhè" disse il diavolo "eccomi qui. E già che ci vediamo, ti dico una cosa: Ti piace questo libro?"

Il diavolo allungò una zampa e gli passò un libro che aveva un aspetto molto antico.

"Di cosa si tratta?" chiese il monaco.

"E' un libro che rivela il sapere supremo e concede il dominio su cose e persone. Diventerai il più grande stregone se lo leggerai (ovviamente soltanto se quello che ti propongo ti interessa...)"


Sufurino ebbe, diciamo, una lieve crisi di coscienza. Il diavolo gli proponeva un'occasione che assomigliava molto ad una tentazione. Il diavolo vedendolo titubante aggiunse " è scritto in ebraico".

Allora il monaco si sentì sollevato. Lui, l'ebraico, non lo conosceva e quindi non avrebbe corso alcun rischio dandogli un'occhiata, così giusto per vedere. Dunque aprì il libro ma appena lo aprí, si rese conto che benché non conoscesse una parola di ebraico, leggeva e capiva tutto benissimo.

Evidentemente il diavolo aveva fatto una delle sue solite diavolerie.

Come potrete immaginare il monaco Sufurino passò il resto della sua vita a studiare il testo e tradurlo dall'ebreo al tedesco. Il libro poi viaggiò nello spazio e nel tempo, fino a raggiungere il Messico e in seguito, nel 2007 venne digitalizzato e reso disponibile dall'Università di Toronto. Se leggi lo spagnolo il libro originale lo trovi in questo link : Libro di San Cipriano

Perché ho fatto una maglietta? Mah.... Credo si tratti del solito pretesto per creare un oggetto che racconti una storia, altrimenti non ci chiameremmo Souvenirs y cuentos!

E poi perché i misteri mi affascinano, anche i misteri assurdi, anche i misteri già spiegati o smentiti, perché tutti servono per comprendere le dinamiche psichiche collettive.

Quando poi ci si trova di fronte ad un mistero vero è una gioia, un brivido, per le persone come me. Il mistero apre una porta sopra un mondo che si percepisce ma che non si vede. Il mistero è un gioioso viaggio della psiche, che allena se stessa alla comprensione dell'universo.


Ma tornando a Cipriano.

Allora, il libro è un vero e proprio manuale, che prima ci introduce alla storia del monaco tedesco già citato, poi ci introduce alla vita del Famoso San Cipriano. Cipriano é uno stregone turco che venne raggirato dal diavolo, con la storia del libro in ebraico che però si capisce benissimo, 8 secoli prima che il diavolo ingannasse Sufurino. E' un libro dal contenuto esoterico e truculento. Nel libro vengono citati molti altri testi celebri come la Clavicula Salomonis, la magia caldea e egizia, i grandi grimori, esorcismi, dragoni rossi, capre infernali e galline nere.

Se siete persone amorevoli non vi verrà voglia di praticare gli incantesimi che propone il libro. Sono infatti davvero tanti gli incantesimi che prevedono il taglio di qualche lingua di rospo, l'amputazione di questo, l'esportazione di quell'altro... Tutte cose che soltanto un giovane psicopatico potrebbe trovare entusiasmanti. Però fra le tante follie ho trovato una cosa innocua. Un sigillo. Vi parleró in seguito della tecnica dei sigilli, sono sicura che la troverete interessante.

Ho scelto quindi per la maglietta un sigillo innocuo e molto semplice, trovato nel libro di S Cipriano, la cui realizzazione comporta solo l'incisione di una pietra. E' il ben noto Abracadabra.

La maglietta dovrebbe quindi essere innocua, per almeno due ragioni:


Se funziona, serve a tenere lontane le malattie e a proteggerci dagli incantesimi.

Se non funziona, beh, non funziona.


L'ipotesi che non funzioni é elevata, avverto. ma non per quello che dirá la maggior parte di voi, ossia "la magia non esiste" ne parleremo... ma piuttosto perché un incantesimo abbia effetto è necessario pronunciare la parola magica esattamente così come è stata concepita in origine. Le parole intonate male o peggio ancora tradotte in un altra lingua, sono inefficaci. E siccome ABRACADABRA dovrebbe derivare da dall'aramaico avrah kahdabra o dall'ebreo Aberah KeDabar, dire Abracadabra non dovrebbe servire a niente.

Pertanto siete liberi di sfoggiare questa fantastica tshirt che non fa altro che ricordare l'esistenza di metastorie, che dal punto di vista culturale è cosa buona sapere, perché che piaccia o no, hanno fatto e fanno tuttora parte della vita psichica della nostra gente. Ovunque si trovi sul pianeta.

Mantenetevi dunque lontani dal male e se siete maghi, siate maghi buoni.

Buonanotte a tutti, belli e brutti da souvenirsycuentos.


Ah...forse qualcuno di voi si sarà chiesto " come mai questo stregone turco si chiama S Cipriano? Come ha fatto uno stregone turco a diventare santo della chiesa romana e ortodossa?" Se avete ancora 5 minuti di tempo ve lo racconto perché questo è un "cuento" divertente.


Allora. C'era un giovane ragazzo che desiderava una giovane ragazza che però lo aveva rifiutato. Si rivolge a S Cipriano che allora ancora santo non era e richiede il suo intervento. Lo stregone si mette all'opera, ma malgrado i ripetuti tentativi, la giovane di nome Justina, pare essere catafratta, cioè impermeabile, corazzata, impenetrabile, invulnerabile. Il mago inizia ad irritarsi perché non aveva mai sperimentato un fallimento . Allora il nostro mago turco decide di convocare il suo superiore e Lucifero, come sempre, appare.

"Mio signore " dice il monaco "perché mi succede questo? Ho forse perso i miei poteri?"

E Lucifero gli risponde:

"No no è tutto ok. Il fatto é che la giovane è consacrata a Dio, tiene sempre una croce in mano, non hai visto?"

" E questo cosa significa?" chiede il mago.

" Come cosa significa?" risponde il diavolo " Lo sanno cani e porci che io non ho potere contro di lui!"

" Cosa cosa??" esclama Cipriano indignato. " Questo non l'avevi detto quando mi hai dato il libro che concede il dominio su cose e persone! Non hai mai parlato di accezioni!"

" Perché tu non me l'avevi chiesto..." risponde il diavolo.

Allora in quel momento Cipriano si infuria veramente. Come può un mago essere il mago più potente del mondo se esiste qualcuno che è più potente di lui?

Cipriano rinnega il diavolo, gira i tacchi e si converte al cristianesimo. Il cristianesimo lo accoglie, perché uno in più e meglio che uno in meno e lo fa santo.

Ecco qua.

Non siete d'accordo anche voi sul fatto che la Chiesa dovrebbe scegliere con qualche criterio più severo i propri candidati alla santità?


Buonanotte, da Souvenirsycuentos.

Clicca sulle immagini e sarai rindirizzato.


93 views

CHOOSE YOUR PRINT

AND CREATE YOUR STYLE! 

YOU CAN CUSTOMIZE PRINTS AND HOME DECOR

If you don't know how to do it, look at the video at the page " INSTRUCTION"