Souvenirsycuentos means memories and tales. Because this is what our history is.

A collection of stories that our people passes on to one another, putting together facts, events, tales, perceptions, dreams, gossip, discoveries, intuitions, visions and personal interpretations.

As if it was a collage.

VISION

All you see here is a collage.

Sometimes  it is made by using clippings of old illustrations  "Retro Surreal Collection".

Sometimes I use great masterpieces " Strange Classic Collection"

Sometimes  I simply  mix pieces of fabric to create my personal visions "Ethnic Collection"

And even when I use brushes, and I create using a traditional pictorial technique, the subject that I paint, is conceived putting together  different  photographs that I saw " Common People Wearing Masks Collection"...

TECHNIQUE

"Dialoghi"

Villa Cambiaso - May 2015

ITALY 

EXHIBITIONS

This is the Reign of the Demiurge

1340artmagazine

Viola Loiva Ekong is a self taught painter and a graphic designer with a passion for surrealism that expresses both through paintings and digital artworks. Born in Italy in 1980, after attending the art school, she moved to London where she was supposed to get her degree, but there, she realized that the academic path wasn't hers. Exploring the self was her goal, and to do that, places don't matter. So she moved to the scarcely known island of La Palma, in the Atlantic Ocean, where she lives and works at the moment. The core of her research is about theatrical representation. Imagination and reality are two faces of the same coin. Dreams and perceptions are as real as thoughts and actions. Her search is a search for balance. And most of all, for truth. Beyond the masks, beyond the rules. Beyond the three dimensions we know, where dreams allow childish images to come to the surface, together with chilling faces. Nigerian by father ( a christian believer) italian by mother (an atheist) she grew up between opposites. In her work there is a constant mixture of present and past, tradition and modernity, tribal and civilized, rationality and spirituality, reality and fantasy. 

Franca Maria Ferraris

Sulla mostra " Dialoghi"  Maggio 2015 -Villa Cambiaso

Italy

Se è vero che l'arte può trovare, attraverso l'uso della tecnologia, modelli espressivi altri, Viola Ekong con le sue opere, frutto di un costante lavoro di ricerca volto ad attuare nuovi metodi di espressione figurativa, ne dà concreta testimonianza nella sua mostra espositiva " Dialoghi", allestita presso Villa Cambiaso. L'esposizione è rappresentata emblematicamente nel logo, che raffigura, due "Omini" l'uno tratto da un'incisione rupestre risalente a 17500 anni fa, l'altro da un disegno di Osvaldo Cavandoli, del 1969, anno dello sbarco sulla luna. Uniti nel tracciato da una linea unica e incuranti della loro diversità, i due dialogano. A queste figure allusive é affidato il messaggio espresso dalle opere in mostra, viste come altrettante rappresentazioni di dialoghi " tra e con" le immagini che Viola Ekong, mediante la tecnica della computer grafica, ha ripreso da alcune tele di grandi pittori contemporanei e del passato. Ogni dialogo avviene tra interlocutori diversi e in atmosfere altre, ricontestualizzate dalla stessa Ekong, in particolari forme compositive, adunate nella mostra da lei stessa sottoscritta come "Pseudo - didattica e di aggiornamento sugli ultimi 17500 anni di storia dell'arte."

Non si tratta di mistificazioni ; è la stessa Ekong a dichiarare per iscritto, su appositi pannelli posti accanto ad ogni composizione, a quali grandi pittori sono da attribuire le figure che ha ripreso da opere famose, talora togliendo o aggiungendo un qualche elemento . " Dialoghi" è una mostra non facile da raccontare. Va vista e non solo, va anche ...letta.  (...)

L'organicità di un tale lavoro evidenzia la bravura di una giovane artista, che all'eterna bellezza di celebri opere ha dato una visibilità altra e, oserei dire, una nuova vitalità, elaborata in modo geniale con gli strumenti della nostra epoca. Ogni opera di Viola Ekong può definirsi un grande mosaico che rende omaggio alla genialità dei celebri pittori, facendone rivivere le immagini (ovvero i "tasselli") in altre contestualizzazioni. Assolutamente da premiare sia l'eccellenza grafica sia il notevole gusto operativo ed estetico con cui la Ekong, sfruttando al meglio le possibilità tecniche esistenti, ha creato veri modelli artistici in coerenza con il tempo in cui viviamo.

VIOLA LOIVA EKONG

CHOOSE YOUR PRINT

AND CREATE YOUR STYLE! 

YOU CAN CUSTOMIZE PRINTS AND HOME DECOR

If you don't know how to do it, look at the video at the page " INSTRUCTION"

  • Black Facebook Icon
0